Civita di Bagnoregio: Lazio da non perdere

Civita Bagnoregio piedi

Qualche giorno fa siamo tornati in un posto particolarissimo, non molto lontano da dove viviamo, per concederci una giornata di pausa dalla sessione estiva.
Sto parlando di Civita di Bagnoregio, un piccolo comune a nord di Viterbo famoso per il suo storico borgo.

A volte ci dimentichiamo che per viaggiare basta poco, basta allontanarsi di un’ora da casa per ritrovarsi in luoghi mozzafiato, visitati da persone provenienti da tutto il mondo.
Lo stesso succede con Roma, basta solo pensare che non ho mai scattato delle foto alla mia città, non l’ho mai vissuta da “esterna” e credo che questo a volte aiuti a capire in che fantastico posto siamo nati. Per questo ho deciso di dedicare una sezione del blog a Roma e alla regione Lazio, torneremo in moltissimi posti già visti e ne scopriremo altri, per trasmettere anche la ricchezza della nostra regione.
Civita di Bagnoregio sarà la prima località citata nella sezione. Se volete saperne di più continuate a leggere!

Civita Bagnoregio belvedere
Civita di Bagnoregio vista dal belvedere

STORIA

Il borgo medievale di Civita di Bagnoregio ha acquisito sempre più fama grazie alla sua posizione e caratteristica geologica. Si trova su una collina di materiale tufaceo, esposta ogni giorno all’azione degli agenti atmosferici. Per questo è soprannominata “la città che muore”.
Civita è composta da case arroccate, dal palazzo ducale e dalla chiesa parrocchiale. Al giorno d’oggi molte case sono utilizzate come B&B e alcune vengono affittate.
Soltanto una decina di persone vivono ancora nel borgo, per il resto troviamo solo bar e ristoranti dove godersi la giornata.
In età etrusca venne tagliata nel tufo e successivamente nel periodo medievale venne modificata e riadattata. In quel periodo non era così difficile da raggiungere ed era situata in una posizione ottima per difendersi da eventuali attacchi.
Civita di Bagnoregio è formata da una via principale e da una piazza sulla quale si affaccia la cattedrale, costruita su un precedente tempio.
Nel corso della storia la città ebbe sempre un ruolo molto importante, fino al terremoto del 1695, quando subì diversi danni, con frane e smontamenti. Da quel momento la popolazione decise di abbandonare il borgo e trasferirsi in altri posti.

Civita Bagnoregio ingresso
Ingresso a Civita di Bagnoregio

Informazioni utili

Vi consiglio di parcheggiare all’inizio del paese di Bagnoregio per poter fare una passeggiata anche lungo la sua via principale. Dopo circa due chilometri vi troverete davanti l’ingresso di Civita di Bagnoregio.
Il biglietto di ingresso è di 1.50€. Per ulteriori informazioni potete visitare il sito del comune.
Prima di arrivare al ponte potrete godervi la famosa vista presente in tutte le immagini nelle quali è ritratta Civita.
Al borgo si può accedere solamente a piedi attraverso il ponte costruito appositamente. Sopratutto l’ultima parte è un po’ ripida quindi vi consigliamo di non avventurarvi nei momenti più caldi della giornata.
Quando stavamo salendo abbiamo incontrato delle famiglie con dei passeggini e dalle loro facce si capiva che non fosse stata proprio una passeggiata!
Varcando la porta d’ingresso al borgo potrete iniziare la vostra esplorazione tra i vari vicoli e lasciarvi incantare dalle bellissime

e dal panorama mozzafiato.