In partenza per Siviglia, informazioni utili

Mancano pochi giorni alla partenza per Siviglia, per questo ho raccolto un po’ di informazioni sulla città e non vedevo l’ora di condividerle con voi. Quindi, se anche voi siete in partenza o siete curiosi di saperne di più continuate a leggere, ah e soprattutto sono aperta a proposte e suggerimenti!

Siviglia è la capitale dell’Andalucia, sorge sulle rive del fiume Guadalquivir ed è una città di notevole interesse turistico.

Ho sempre desiderato visitare l’Andalucia ed avendo pochi giorni ho dovuto scegliere quale delle tre famose città (Siviglia, Cordoba e Granada) visitare per prima. La scelta è quindi ricaduta su Siviglia, con un’escursione ad El Rocio e al Parque de la Doñana.

La storia della città è molto interessante: significativo fu il periodo di tempo sotto il dominio arabo, Siviglia acquistò sempre più importanza e, quando intorno al 1200 fu conquistata dagli Almohadi, divenne la capitale. In questo periodo vennero costruite la Torre del Oro, la Giralda e l’Alcazar.

Con la scoperta dell’America, Siviglia acquisì un ruolo di primaria importanza grazie al commercio con le nuove colonie, diventando un famoso centro commerciale e culturale.

Nel 1992 ci fu l’Espostizione Universale, la città venne modernizzata e vennero costruiti molti edifici in stile avanguardista, alcune zone vennero costruite ex-novo, come Plaza de España.Siviglia-6

Tornando al mio programma, ho prenotato qualche mese fa un volo in promozione sul sito di Ryanair ed ho pensato di affittare una casa in centro, precisamente in Calle Rosario, su Booking.com (Se volete vederla cliccate qui).

Ho già fatto un piccolo programma da seguire durante la mia visita però lascerò anche alcune cose al caso, visto che è il week-end della Feria de Abril, la più importante festa di Siviglia. Magari vedrò qualcosa che mi interesserà particolarmente e deciderò di fare una deviazione. Al mio ritorno vi racconterò anche qualcosa su questa bellissima festa.Siviglia-Alcazar.jpeg

Il centro storico di Siviglia è molto compatto ed è un labirinto di stradine chiamate Calli. La città può essere divisa in quartieri: El Arenal con la Plaza de Toros, Santa Cruz con la cattedrale e il Real Alcázar, la Macarena con molte chiese ed a sud troviamo il Parque Maria Luisa dopo l’università di Siviglia. Nella parte opposta al fiume Guadalquivir troviamo invece Triana, famosa almeno per me per la canzone “Sevilla” di Miguel Bosé (si, mia madre è sua fan).

Leggendo varie guide e siti internet ho capito che la cosa migliore è visitare la città a piedi, ci sono autobus che collegano bene ogni zona, ma è cosi piccola che non ne vale la pena.

Insomma, io sono pronta per il prossimo viaggio, voi? Già so che mi piacerà tantissimo… non vedo l’ora di scoprire anche qualche buon locale dove mangiare e vedere il flamenco, danza e stile musicale derivante dalla cultura dei Mori ed Ebrei.
Le immagini in questo articolo non sono di mia proprietà, saranno rimosse se dovessero violare i diritti d’autore.

 

  • Bellissimo viaggio! Il clima in Andalusia è perfetto in questa stagione. Enjoy.

    • Grazie mille! Speriamo che ci sia bel tempo 🙂

  • Sto tornando ora da Siviglia. Settimana bellissima, città incantevole. Non perderti i tramonti da Plaza de Espana (illegale! guardala sia di sera che di giorno) e da Calle Betis a Triana. Interessante il quartiere della Macarena, vicino all’Alameda de Hércules, il cuore della movida sivigliana. Panorama incredibile e totale dall’altissima Torre de Los Perdigones. Perditi nei vicoletti di Santa Cruz. Cattedrale maestosa.
    Dalla Torre de l’Oro partono le “crociere” sul Guadalquivir.
    Si gira a piedi! Il bus solo per l’aeroporto o la stazione (treni continui per Cordoba, Malaga, Cadiz ecc).
    Fa molto caldo.
    Buon viaggio 🙂 goditela e salutamela, mi mancherà!

    • Grazie mille per queste informazioni, ne farò tesoro! Racconterò tutto nei prossimi post. Tranquillo te la saluto, spero rimarrà anche nel mio cuore 😀

      • Stai sicura che succederà!
        Vai sola?

        • No con mia sorella ed il mio ragazzo 🙂

  • ahaha dai dai speriamo bene! Magari in questi giorni le previsioni migliorano… anche se in anticipo buon divertimento!

  • Pingback: Andalusia: Palos de la Frontera e El Rocío - Viaggi di Pi()

  • Pingback: Cosa vedere a Siviglia: la città e i suoi dintorni - Viaggi di Pi()