Una giornata a Bologna

Se avete poco tempo, non sapete bene dove andare e siete a corto di idee, vi consiglio vivamente di fare un salto in questa bellissima cittadina. Bologna si visita benissimo in una giornata ed è un must tra le città italiane. 

Il mio rapporto con questa città è un po’ particolare perché già la conoscevo: da piccola l’avevo visitata ma non mi ricordavo praticamente nulla se non la grande piazza principale.

Proprio per questo motivo ho pensato:perché non tornare e rinfrescare un po’ la mia memoria? E così ho fatto. Dopo aver prenotato per una giornata a Verona (di cui ho parlato qui)  ho deciso per il giorno dopo di prendere il treno, circa un’ora, e dirigermi verso Bologna.

Siamo arrivati alla stazione Bologna Centrale la mattina molto presto ed avremmo avuto il treno per tornare a Roma la sera tardi, quindi abbiamo potuto fare tutto con molta tranquillità. Ci fermiamo subito nella stazione sul luogo dell’attentato che anni fa ha sconvolto l’Italia: l’orologio è rimasto fermo con l’orario di quel giorno ed è stata costruita una parete di vetri nella frattura del muro. 

Abbiamo raggiunto il centro città passando per Viale dell’indipendenza, una delle vie più importanti di Bologna che porta direttamente in Piazza del Nettuno. Prima però abbiamo fatto diverse fermate fermate. Infatti, qualche giorno prima avevamo scoperto su internet una cosa molto particolare: a Bologna c’è una via dalla quale è possibile vedere un canale, come se fossimo in una piccola Venezia. Ci dirigiamo quindi tutti incuriositi verso quel punto dove dovrebbe esserci una finestrella dalla quale tutti scattano una foto.

IMG_2473
Finestra sul canale

Molto particolare devo dire. Continuiamo la nostra visita e questa volta ci fermiamo per entrare nella Cattedrale di San Pietro.

Finalmente arriviamo in Piazza del Nettuno, con la fontana del Nettuno al centro e da un lato una zona dedicata alle vittime della resistenza e degli attentati, compreso quello alla stazione di Bologna Centrale. 

Più avanti si arriva in Piazza Maggiore, sulla quale si affacciano il Palazzo della Podestà, il Palazzo Comunale, il Palazzo dei Notai e la Basilica di San Petronio. Di sabato pomeriggio si riempie di persone che trascorrono alcune ore passeggiando o solamente sedute direttamente sul pavimento della piazza. Anche noi, avendo del tempo, siamo stati un bel po’ così. Sdraiati, godendoci il sole e la musica che stavano suonando alcuni ragazzi.

Un’altra curiosità:  Nel passaggio sotto il Palazzo della Podestà c’è un’arco che forma una volta a crociera molto particolare. Infatti, se ci si posiziona una persona ad una estremità e l’altra persona nell’altra estremità e si parla contro il muro, il suono viene amplificato e trasmesso direttamente a chi si trova all’altro angolo. Provare per crederci! Noi ce ne siamo accorti solo perché passando di li abbiamo visto dei ragazzi che ci stavano provando, è stato troppo divertente!

Dopo pranzo, a pancia piena, abbiamo avuto la bellissima idea di salire sulla Torre degli Asinelli, che fatica! Ma ne è davvero valsa la pena. La Torre degli Asinelli è la torre pendente più alta in Italia con i suoi 97 metri di altezza. Si salgono, per arrivare al punto panoramico, 498 interminabili gradini, su scale strettissime dove la gente sale ma allo stesso tempo scende. Arrivando in cima la vista è mozzafiato e devo ammettere che oltre al fiatone avevo anche un po’ di vertigini. Ingresso: 3€. Da fare assolutamente, magari prima di pranzo.

DCIM100GOPRO
Vista dalla Torre degli Asinelli

Di fianco alla Torre degli Asinelli c’è la Torre della Garisenda, incompleta perché durante la sua costruzione il terreno cominciò a cedere ed i lavori furono interrotti.

In conclusione, vi consiglio di fare un salto in Piazza Santo Stefano, la mia preferita, di forma triangolare e pendente, sulla quale si affaccia il complesso delle Sette Chiese con la Basilica di San Lorenzo.

Insomma, Bologna promossa a pieni voti, voi cosa ne pensate? Fatemelo sapere nei commenti! Io passerei ore in Piazza Maggiore o in Piazza Santo Stefano in compagnia di un gruppo di amici al tramonto…

 

  • L’ha ribloggato su A tutto campo – di @emmeprimoe ha commentato:
    Innumerevoli articoli primaverili e/o turistici che fioriscono sulla città più bella,
    ed io ringrazio e Ribloggo

  • me

    Grazie, ci vado giusto giusto per il ponte del 25!!!

    • Sono contenta che la mia esperienza possa esserti utile!

      • me

        Senz’altro!!! Soprattutto mi incuriosisce il “canale stile Venezia”…io adoro Venezia!!!

        • Ahah si è carino! Quello che mi ha meravigliato è stato che molti italiani passavano e non sapevano cosa fosse, compresi noi fino a 2 giorni prima, invece turisti Giapponesi, Russi ecc..erano già li in fila. 🙂

          • me

            Assurdo quanto sia vero: a volte sanno più cose gli straniei dell’Italia di quanto non ne sappiamo noi…personalmente tento in tutti modi di migliorare la cosa!!! 😉