Vacanza a Santorini: cosa vedere

L’estate si sta avvicinando, quale modo migliore di trascorrere le proprie vacanze in Grecia? Una vacanza a Santorini è l’ideale.
Si mangia bene, il mare è bellissimo ed i tramonti fanno invidia al mondo intero. Ancora siete in dubbio su quale isola trascorrere le vacanze? Leggete questa breve guida di Santorini, non ve ne pentirete!

Santorini è una delle isole più belle delle Cicladi, è un’isola vulcanica, con casette bianche con porte e finestre di un azzurro intenso. Ogni anno Santorini accoglie viaggiatori, villeggianti, famosi e sposi che decido di trascorrere qualche giorno nell’indimenticabile isola.
Sicuramente infatti vi sarà capitato di vedere una foto ormai simbolo dell’isola, quella con il paese affiancato ad un tramonto bellissimo. Ecco, se passerete del tempo su quest’isola ogni giorno potrete assistere a questo spettacolo.

Tramonto a Santorini
Tramonto a Santorini

Ogni giorno l’isola è meta di molti turisti provenienti da navi a crociera e tour, nei mesi di luglio e agosto l’isola è piena di turisti che di giorno si ammassano sulle spiagge e la sera affollano i vicoli dei paesini. Vi consiglio quindi di trascorrere le vostre vacanze qui in un periodo più tranquillo, magari giugno o settembre.

Tramonto a Fira

Un lato dell’isola si affaccia sulla caldera di un antico vulcano, proprio per questo ci sono delle altissime scogliere laviche a strapiombo sul mare.
Un’intera civiltà è nata su quest’isola nei siti archeologici di Akrotiri (città preistorica) e Messa Vouno ( dove possiamo trovare le rovine dell’antica Thira).
Questi siti archeologici sono imperdibile se siete sull’isola, la visita non dura molto, ma è bello vedere come di fianco ai soliti luoghi di festa e divertimento ci sono anche zone piene di storia che permettono di trascorrere una vacanza dalle mille sfaccettature.

Prima di tutto se volete trascorrere del tempo a Santorini vi consiglio di pernottare negli appartamenti- studios “Margarenia“, perfetto per raggiungere qualsiasi punto dell’isola, si trovano nella zona più tranquilla, Perissa. Se invece decidete di voler vivere nella confusione e al centro della vita notturna, dovete prenotare un alloggio a Kamari o Thira.

Le varie città di Santorini sono costruite sulla scogliera, queste sono: Thira, Imerovigli e Oia. Da qui potete ammirare dei tramonti bellissimi e la sera potrete permettervi delle lunghe passeggiate per le vie principali.

Due cittadine che invece non si trovano sulla scogliera sono Kamari e Perissa. Kamari è più viva rispetto a Perissa, ma anche qui potete trovare molti localini sul lungomare.

Vulcano

Altri luoghi d’interesse potrebbero essere la Caldera, il vulcano e Thirassia.
Thirassia è una piccola isola di fronte Santorini, molto tranquilla e con un sacco di ristoranti tipici, si raggiunge in barca.
La caldera e il vulcano possono essere raggiunti prenotando una delle numerose gite in barca, potete scendere e camminare sul vulcano fino ad arrivare nel punto più alto e poi tornare indietro, mi raccomando… preparatevi al caldo! Dopo, molte escursioni portano i turisti in una delle famose spiagge termali in cui è possibile fare il bagno nell’acqua piena di zolfo. Non è assolutamente pericoloso, l’acqua è calda ed eccezionale per la pelle. Un consiglio è quello di mettervi un vecchio costume perchè l’acqua potrebbe lasciare delle macchie.

Cosa possiamo dire sulle spiagge?

La propria vacanza a Santorini non potrà essere completa se non si può passare del tempo sulle sue particolari spiagge vulcaniche. La sabbia è scurissima, quasi nera, e per questo anche molto calda, soprattutto a mezzogiorno. Il mare invece diventa subito profondo, ma rimane comunque cristallino.

Le spiagge principali sono: La spiaggia di Kamari, di Perissa, la spiaggia Rossa e quella Bianca.

La spiaggia di Kamari è molto familiare, con file di lettini e ristoranti con bar sul lungomare. Cosa migliore è trovare un posto il più vicino possibile all’acqua, per non bruciarsi nel tentativo di raggiungere l’acqua.

La spiaggia di Perissa è più tranquilla di quella di Kamari, ma non per questo meno organizzata e con meno servizi, ogni stabilimento ha una propria doccia e con circa 10 euro potete usufruire di un ombrellone e due lettini per l’intera giornata. Se mangiate nel ristorante dello stabilimento questi sono gratuiti.

Spiaggia Rossa

La spiaggia Rossa e la spiaggia Bianca sono più difficili da raggiungere, ma molto caratteristiche, sono sicuramente più selvagge. Entrambe prendono il nome dal colore, rispettivamente rosso e bianco, che le caratterizza.

Insomma.. vi è venuta voglia di vivere quest’isola? Fatemi sapere cosa ne pensate!